Il sole fa bene alla pelle

Il sole fa bene alla pelle?

Se pensiamo solo all’abbronzatura e rimaniamo stesi al sole per periodi prolungati e nelle ore più calde senza applicare la protezione solare non avremo nessun beneficio e rischiamo solo di incorrere in conseguenze pericolose, come il melanoma.

Il sole quindi può avere un’influenza positiva sulla nostra pelle e sul nostro umore solo se rispettiamo quelle semplici regole che ci hanno insegnato fin da bambini.

Ecco gli effetti benefici del sole sulla nostra pelle … e non solo:

  • i raggi UVB quando arrivano a contatto con la pelle attivano la Vitamina D, fondamentale per l’assorbimento del calcio e per la prevenzione da malattie croniche che interessano le ossa;
  • il sole può essere di aiuto, anche se non sempre, in caso di psoriasi e eczemi;
  • il sole può migliorare il nostro stato d’animo perché stimola la serotonina o ormone del buonumore, che riduce anche l’appetito, con conseguente possibile beneficio anche per la nostra linea.

Durante i mesi invernali, a causa della scarsa esposizione al sole, si consiglia spesso una integrazione di Vitamina D, soprattutto sopra i 60 anni. L’alimentazione a base di alimenti quali uova, burro, sgombro, salmone può essere di aiuto ma spesso non e’ sufficiente a integrare la Vitamina nella maniera adeguata.

Perché si consiglia spesso l’integrazione di Vitamina D? Solo il 20% della Vitamina D può essere integrata attraverso l’alimentazione. Circa l’80% della Vitamina D presente nel nostro organismo viene prodotta infatti per esposizione della pelle al sole per cui una esposizione di 15-30 minuti al giorno ci può essere di grande aiuto per mantenere i livelli adeguati di questa Vitamina, fondamentale non solo per il benessere della funzione muscolare e per avere ossa e denti sani, ma anche per un sostegno del sistema immunitario.

Per maggiori informazioni: