melatonina per dormire - jet lag melatonina

Melatonina per dormire

Il 27 ottobre torna l’ora solare e nei giorni successivi al cambio d’ora potremmo fare più fatica ad addormentarci, con conseguente insonnia e un riposo notturno poco rigenerante.

Gli integratori a base di melatonina possono fornirci un utile supporto.

La melatonina è stata isolata nel 1956 da Aron Lerner, medico dell’Università di Minneapolis, direttore del dipartimento di dermatologia, che, da esperto di metabolismo e malattie ereditarie, ha studiato questo ormone e ha scoperto le sue innumerevoli funzioni. L’impiego di melatonina per dormire è raccomandato da un’ampia letteratura scientifica.

Jet lag e melatonina

La melatonina contribuisce ad alleviare gli effetti del jet lag, e jet lag – melatonina sono diventati ormai un binomio classico per i viaggiatori abituali. L’effetto benefico si ottiene con l’assunzione, poco prima di coricarsi, di un minimo di 0,5 mg il primo giorno di viaggio e per alcuni giorni dopo l’arrivo a destinazione.

La melatonina, alla dose di 1 mg, assunta poco prima di coricarsi, contribuisce a ridurre i tempi di addormentamento.

I nostri nuovi integratori a base di melatonina consentono di somministrare con una goccia o un cucchiaino dosatore la dose di 1 mg.

  • Riduzione del tempo necessario per prendere sonno
  • Allevia gli effetti del jet lag